Luoghi Abbandonati Lombardia

 

 

Ciao Scheletrine e Scheletrini! In questo articolo soddisfo le richieste di alcuni di voi circa i luoghi abbandonati Lombardia.

Naturalmente ne esistono molti altri, ma ve ne elenco solo alcuni per evitare che il post diventi eccessivamente lungo.

Al fine di andare incontro ai gusti di tutti, cercherò inoltre di spaziare il più possibile; quindi potrete trovare case, manicomi, fabbriche e così via.

 

 

Ex Manicomio di Mombello

Sebbene sia il classico dei classici dei Luoghi Abbandonati Lombardia, non lo consiglio perché ormai non è altro che un cumulo di spazzatura e macerie.

Sono interessanti anche i sotterranei, ma se vi perdete è un vero casino ritornare in superficie.

Se proprio volete esplorarlo, consideratelo come un fanalino di coda.

 

Ex Manicomio di Voghera

Questo manicomio è per me un O-R-G-A-S-M-O dell’urbex, in quanto mi ha sempre affascinata, a partire dalla Rotonda dei Furiosi, ossia il padiglione in cui venivano rinchiusi i pazienti più pericolosi…Insomma da smattarci proprio!

Quando andai ad esplorarlo io sono entrata facilmente, attualmente non so come sia la situazione.

 

La casa coi giocattoli sul tetto

A pochi km dall’ex Manicomio di Voghera si trova la casa coi giocattoli sul tetto e vi posso assicurare che è molto, ma molto inquietante, poiché su di essa aleggia una storia (non so se sia vera oppure no) che vede protagonista un padre che fissò dei giocattoli sul tetto per far giocare il figlioletto deceduto dal cielo.

Si entra molto facilmente dal retro e la zona è decisamente isolata, quindi andate tranquilli.

 

Medaspan

Amate l’archeologia industriale? Con la Medaspan sarete ampiamente accontentati! Questo enorme mostro architettonico saprà sorprendervi in ogni angolo, vuoi per i grandi spazi, vuoi per le numerose opere di street art.

Non è da perdere una salita sul tetto, ma prestate MOLTA, MA MOLTA ATTENZIONE, visto che i pavimenti sono cedevoli.

 

 

Ex Ginori

Anche questa fabbrica abbandonata sita a Saronno offre numerosi spunti fotografici. L’entrata è davvero facile, basta semplicemente infilarsi tra una sbarra mancante della recinzione e il gioco è fatto!

 

Villa Costina

Amate le colline del Pavese? In questo caso non può mancare un’esplorazione urbana a Villa  Costina, che contiene ancora buona parte dell’arredamento.

Inoltre è situata in una zona tranquilla e offre una bella vista.

 

Tubettificio Masciocchi

È un bel connubio tra casa abbandonata e archeologia industriale, visto che offre entrambi i luoghi.

In questo caso devo però raccomandarvi di non andare da soli, perché una casa è stata occupata da una persona senza fissa dimora (non l’ho incontrata, ma un conoscente che l’ha recentemente esplorato me l’ha fatto sapere).

 

La Fabbrica degli Orrori

Ex laboratorio in cui facevano gli esperimenti sugli animali, nella Fabbrica degli Orrori potete esplorare non sono il suddetto, ma anche gli uffici e le abitazioni degli ex proprietari, i quali si sono trasferiti in Brasile.

Fate solo attenzione ad una colonia felina (sapete quanto io tenga agli animali e piuttosto abbandonerei un parente).

 

Q-MED/ Ex Fardeco

Altro luogo in cui svolgevano gli esperimenti sugli animali, nel quale potrete trovare i sotterranei con le gabbie dove venivano rinchiusi  cani e i conigli.

L’entrata è semplice, ma è situata in un punto di passaggio molto frequente, visto che si trova a pochi metri dalla stazione dei treni di Codogno.

Qua, oltre all’esplorazione, è stato girato il videoclip musicale Abbogodaus con Sabrina Marchetti e io ho rivestito il ruolo dell’infermiera pazza.

 

 

Deposito Tram ATM Desio

Luogo sorprendente e molto interessante, perché vi permette di salire sui vecchi tram. Si entra scavalcando un muretto e anche qui vive una colonia felina.

Vicino all’entrata ci sono degli orti coltivati da alcuni signori (alcuni dei quali hanno proprio lavorato in questo luogo).

Se li incontrate andategli incontro, salutateli e dite chiaramente che volete fotografare i tram; io così facendo non ho avuto alcun problema, anzi sono stati gentilissimi e non hanno chiamato le Forze dell’Ordine.

 

Bene, a me non resta che augurarvi buona esplorazione e, mi raccomando, occhi aperti!

 

Se vi è piaciuto l’articolo, condividetelo sui vostri social, in modo che chi ama i luoghi abbandonati possa trovare qualche ispirazione.

 

 

Social network

Seguitemi anche su:

Facebook

Gruppo Facebook URBEX 4 PASSION

Instagram

YouTube

Tik Tok

Onlyfans

Altri siti

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest