La Casa della Morte

 

La Casa della Morte

La Casa della Morte è un casolare situato in una campagna sperduta dell’Emilia Romagna ed è stata teatro di una serie di misfatti molto spiacevoli, in quanto apparteneva ad un sedicente mago che era solito plagiare, derubare e violentare le sue clienti. Nel mondo urbex è conosciuta anche come La Locanda del Tristo Mietitore.

Attualmente riversa in un avanzato stato di crollo e degrado, vuoi anche per il recente terremoto, come se anche la struttura volesse dimenticare tutti gli orrendi episodi, finiti sulla cronaca nera.

Storia della Casa della Morte

Il sedicente mago arrotondava il suo stipendio di muratore raggirando molte persone, specialmente donne, alle quali venivano rifilati degli intrugli di dubbia provenienza che “garantivano” successo in amore, denaro e salute.

Ma a questo impostore non bastavano solo i soldi: per soddisfare le sue voglie di lussuria, convinceva le povere malcapitate ad avere rapporti sessuali con lui, che avrebbero dovuto potenziare gli effetti dei suoi bislacchi incantesimi.

Per pubblicizzare la sua attività era anche solito mandare in radio degli spot studiati ad hoc e lasciare dei biglietti da visita con i suoi contatti sotto i tergicristalli delle auto, grazie ai quali avrebbe potuto attirare nella sua rete di inganni sempre più clienti vulnerabili alla ricerca di un pò di conforto o di una parola amica, rivolgendosi di fatto alla persona più sbagliata sulla faccia della Terra.

Oltre alle donne, il muratore ha truffato anche persone di sesso maschile, rubando loro diversi milioni di Euro.

Fortunatamente tutto questo finì a seguito della denuncia da parte di una donna: il “mago” fu infatti arrestato nel 2005 e al momento della cattura le forze dell’ordine trovarono in casa sua diverse migliaia di Euro. L’operazione era stata chiamata Rasputin, proprio come il crudele stregone russo del Novecento. I militari non hanno inoltre escluso per il truffatore somministrasse delle droghe alle sue clienti per aumentare la loro sudditanza a lui.

Dopo la sua cattura alcuni raggirati incendiarono una delle sue abitudini per farsi giustizia da soli.

Attualmente il mago dovrebbe avere  circa 75 anni e non so assolutamente se è ancora vivo, morto o sparito chissà dove per non farsi trovare dai suoi numerosi nemici.

Perchè Casa della Morte

La Casa della Morte è così conosciuta per la presenza di una grande statua di un frate cappuccino scheletro, ora sostituito da uno disegnato dalla sottoscritta su un cartone protagonista della mia canzone La Morte dell’ Urbex…Sarà forse stato stufo di vivere in clausura in mezzo alla polvere e ai topi?

Si dice che questa statua provenga dall’avanzo di un carnevale e che non apparteneva al mago impostore. Ancora mi chiedo chi abbia potuto abbandonare una statua così bella in un luogo tanto angusto come questa casa, ma ora non deve temere più nulla perchè si trova in un posto pulito e sicuro.

La Casa della Morte Oggi

La Casa della Morte è uno dei posti più sporchi che io abbia mai esplorato: a parte le solite polveri e ragnatele ormai divenuti elementi fissi nei luoghi abbandonati, dei topi si sono stabilmente insidiati tra un cumulo di pelli di pecora conciate, mentre una grossa colomba ha costruito il suo nido tra alcune travi del piano superiore dell’edificio.

L’ingresso al grande edificio richiede il passaggio sopra alcune macerie, mentre il suddetto è diviso in due strutture:

Link

Galleria Fotografica

Per guardare le foto della Casa della Morte clicca qui

Social Network

Facebook

Gruppo Facebook URBEX 4 PASSION

Instagram

YouTube

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.