LA CASA DELLE FAVOLE

La Casa delle Favole

Ciao! In questa esplorazione ti porto in uno dei luoghi abbandonati che ho amato di più, tanto da volerci tornare un’altra volta: la Casa delle Favole.

Storia della Casa delle Favole

La Casa delle Favole è una villetta a due piani abitata un tempo da due fratelli, Alice e Nelly, che ad un certo punto
della loro vita smisero di lavorare per condurre una vita semplicissima e ritirata, rinunciando addirittura ad
avere elettricità, gas e acqua (durante la vista non ho trovato nemmeno un lavello o un bagno)
e nutrendosi per lo più di ciò che coltivavano e del bestiame che allevavano.

Trascorrevano le loro giornate a decorare le mura della loro abitazione con scene e personaggi fiabeschi, Nelly
ha costruito tante statue stupende che decorano i balconi e il giardino.

A causa del loro stile di vita molto insolito, la gente del posto li chiamava Adamo ed Eva e su di loro sono nate varie leggende, tra
cui quella secondo la quale quelle statue erano state messe nel loro giardino al fine di catturare i bambini
poi mangiarli e seppellirne i cadaveri in un campo sul retro.
Ovviamente tutto ciò non è assolutamente vero, anzi chiedendo a chi li conosceva erano persone estremamente
educate, sensibili e colte, vivevano l’uno per l’altra.

Aneddoti su Alice e Nelly

Rovistando tra le scartoffie  ancora presenti in casa, ho trovato una lettera dal Comune della località che invitava i due fratelli ad effettuare delle opere di messa in sicurezza della loro abitazione, poichè risultava fortemente pericolante.

Parlando con alcune signore, sono venuta a sapere che possedevano un’altra casa, ma questa fu demolita perchè a rischio di crollo.

Alice morì nel 2007 e secondo il suo volere venne sepolta con indosso la pelliccia e le scarpe di pitone perchè
sebbene non uscisse mai di casa amava essere sempre in ordine.

Nelly prima di raggiungere nell’aldilà la sorella fu ricoverato in due case di riposo, dove teneva gelosamente
le sue foto e raccontava sempre di lei.

Raccomandazioni

Attualmente la casa è in totale stato di abbandono e degrado, immersa in una fitta coltre di alberi secchi
come se volessero nasconderla alla vista dei più, proprio come hanno sempre vissuto questi due fratelli. L’ingresso è davvero facile, ma bisogna parcheggiare l’auto piuttosto lontano perchè non c’è posto.

Link

 

Foto

Se vuoi vedere le foto clicca qui

Social Networks

Facebook

Gruppo Facebook URBEX 4 PASSION

Instagram

YouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *