IL PALAZZO DELLA NONNINA VOLANTE

 

Palazzo Gonzaga

Ciao! In questa esplorazione ti porto al Palazzo della Nonnina Volante, un luogo abbandonato molto famoso nell’ambiente urbex, ma quasi nessuno ha mai parlato della sua ultima abitante, una signora che morì alla veneranda età di 108 anni.

Perchè Nonnina Volante

La signora veniva chiamata affettuosamente la Nonnina Volante, perchè era prendeva frequentemente l’aereo per raggiungere questa sua amata dimora, nella quale trascorreva lunghi periodi, tanto da essere conosciuta da tutto il paese.

Qualche Aneddoto sulla Nonnina Volante

La nonnina volante era una signora di origini siciliane che amava trascorrere la maggior parte del suo tempo in questo palazzo, appartenuto un tempo alla famiglia Gonzaga.

Al suo 100 compleanno organizzò una grande festa proprio nel parco di questo palazzo, offrendo pasticcini e spumante ad oltre cento persone.

Indossava sempre i tacchi, adorava le sue camicette bianche e quando andava dalla sua parrucchiera di fiducia chiedeva sempre sigarette, un bicchiere d’acqua o un caffè, insomma non si può dire che non si è goduta la vita.

Alla sua morte, la salma fu trasportata da Catania per celebrare il suo funerale nel suo amato paese d’adozione, per poi essere tumulata insieme a suo marito e ai suoi figli.

Storia del Palazzo della Nonnina Volante

Questo palazzo è nato come casa-fortezza tra il XIV e il XV secolo, apparteneva a Matilde di Canossa che lo donò ai monaci.

Successivamente passò in mano alla famiglia Gonzaga e il loro ultimo proprietario, poichè senza figli, lo lasciò in eredità al nipote Pirro Maria.

Qui è presente una torre, all’interno della quale si trova una piccola cappella fondata da Fulvio Gonzaga, dedicata alla Madonna. La chiesa si trova alla destra della parte principale della casa ed è necessario arrampicarsi su un piccolo tavolo.

Attualmente lo stabile è in vendita e i nipoti della Nonnina Volante hanno ereditato la sua parte storica, chiusa e inaccessibile, ma per ridare vita e splendore a questo monumento nazionale, visto l’avanzato degrado, servirebbe un miracolo e tanti milioni di Euro.

Raccomandazioni

L’entrata è piuttosto semplice e nascosta, bisogna passare attraverso una siepe, ma presta molta attenzione all’interno del palazzo perchè in molti punti è decisamente pericolante.

Link

Foto

Se vuoi vedere le foto clicca qui

Social Networks 

Facebook

Gruppo Facebook URBEX 4 PASSION

Instagram

YouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *