COTONIFICIO CO.SAR

Cotonificio CO.SAR

Ciao! In questa esplorazione ti porto all’ex cotonificio di Alghero, un edificio abbandonato dal 1995 ed è stato protagonista di varie peripezie giudiziarie.

Storia del Cotonifio CO.SAR

Il Cotonificio Sardo (CO.SAR)  è stato progettato dall’ingegner Fausto Cella nel 1954 e fu finanziato dal Banco di Sardegna.

Nel 1957 era già attivo e lavorò fino al 1967, quando chiuse per fallimento.

La CO.SAR chiese al Comune di acquistare l’immobile per trasformarlo in mercato coperto vista la sua idoneità (presenza acqua corrente, elettricità, impianti a norma di legge, etc) ma la domanda non ricevette risposta immediata e finì nel dimenticatoio.

Nel 1972 l’edificio venne occupato da una famiglia di falegnami e da una cooperativa edile, ma quando quest’ultima fallì nel 1995 entrò in stato di totale abbandono.

Da quel momento furono presentati vari progetti per la sua riqualificazione e gli abitanti del quartiere S. Agostino chiedono da sempre una piazza rionale visto che è povero di servizi (io che frequento Alghero da sempre posso confermare e sottoscrivere). Fino ad ora si sono limitati a rimuovere solamente l’amianto dai tetti per non farlo respirare al vicinato.

Precedentemente era di proprietà della Regione Sardegna che l’ha ceduto al Comune per la simbolica cifra di 1 € e per la sua rinascita ne sono stati stanziati oltre 3 milioni in occasione dell’ultimo progetto approvato nel Marzo 2017 con termine di completamento nel 2022.

Attualmente si pensa di costruire un centro artistico, culturale e teatrale che sfrutti anche gli oltre 1000 mq di spazio verde circostante; mi sono informata chiedendo ad alcuni abitanti della zona che poco credono a questa riqualificazione.

Raccomandazioni

Il Cotonificio CO.SAR è controllato da alcuni residenti della zona per evitare insediamenti abusivi, ma se gli si dice che si desidera scattare delle foto non si oppongono.

Portati con te un paio di forbici perchè si trova una grande quantità di rovi.

Link

Foto

Se vuoi vedere le foto del Cotonificio CO.SAR clicca qui

Social Networks

Facebook

Gruppo Facebook URBEX 4 PASSION

Instagram

YouTube

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *