I pericoli dei luoghi abbandonati

 

Ciao Scheletrine e Scheletrini! In questo articolo parlerò di un argomento che riguarda tutti coloro che si apprestano a fare urbex, ossia i pericoli dei luoghi abbandonati, perché questa passione è tutt’altro che un gioco, anzi ci vuole davvero poco a farsi male e a lasciarci le penne.

 

Persone senza fissa dimora

Molto spesso i luoghi abbandonati vengono utilizzati come residenza per le persone senza fissa dimora, le quali possono avere intenzioni buone o cattive.

Prima di addentrarsi, consiglio sempre di informarsi e di fare una perlustrazione preventiva.

Ricordarsi sempre che questi individui molto spesso non hanno nulla da perdere e sono disposti a tutto pur di accaparrarsi oggetti di scarso valore o somme di denaro irrisorie.

 

Strutture cedevoli

Le strutture cedevoli sono i principali pericoli dei luoghi abbandonati e si può trattare di soffitti, scale, pavimenti, mura.

Purtroppo non sempre è facile individuarle, vuoi per la presenza di quadri, vuoi perché si è da soli o per altre ragioni.

Quello che posso raccomandare è evitare di salire e scendere le rampe di scale in più di una persona alla volta, in modo da non sovraccaricarle eccessivamente.

Lo stesso discorso vale anche per i pavimenti; io quando sento che la loro stabilità sta andando a farsi benedire, cerco di camminare sui bordi oppure, nei casi più gravi, evito di entrare all’interno del luogo.

Sono sempre più convinta che meglio una foto o una ripresa in meno ma uscire dall’esplorazione indenni, anche perché, in caso di infortunio, non si riceverebbe alcun risarcimento.

 

Forze dell’Ordine

Sebbene possa sembrare un concetto scontato, non lo è affatto, in quanto le Forze dell’Ordine hanno la capacità di far passare dei brutti quarti d’ora a noi urbex, a partire dalla richiesta dei documenti fino ad arrivare all’arresto.

Non è mai bello essere schedati per violazione di domicilio, quindi prestare la massima attenzione.

 

Chiodi, vetri e oggetti contundenti

Chiodi, vetri e oggetti contundenti sono il pane quotidiano di qualsiasi esploratore urbano.

Per questo bisogna sempre indossare delle calzature adeguate e prestare la massima attenzione ogni volta che si tocca qualcosa.

 

Fantasmi e presenze paranormali

Ero scettica e non ci ho mai dato peso fin quando non mi sono trovata davanti un fantasma lo scorso dicembre.

Da quel giorno il mio modo di fare urbex è cambiato radicalmente; in primis non esploro più le case abbandonata da sola e in secondo luogo mi do un contegno se devo scattare delle foto di lavoro, in quanto so bene che il mio atteggiamento potrebbe non essere gradito.

Avrei tanto voluto restare insensibile, ma non è andata così e quindi mi devo adeguare.

A tal proposito, evitate di portare con voi i vostri animali domestici, poiché avvertono le presenze ultra terrene molto più di noi umani e potrebbero stare male.

 

Link

Se l’articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e diffondete il verbo della Maletita.

 

Social Network

Seguitemi anche su:

Facebook

Gruppo Facebook URBEX 4 PASSION

Instagram

YouTube

Tik Tok

Altri siti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest