Attrezzatura urbex

Ciao Scheletrine e Scheletrini! In questo articolo vi elenco tutta l’attrezzatura che utilizzo per fare urbex, quindi non perdiamo altro tempo e cominciamo subito, anche perché il mio zaino è davvero pieno!

 

Zaino urbex

Io utilizzo un Eastpack  molto capiente, che originariamente avevo acquistato per viaggiare, in quanto provvisto di uno scomparto per il PC portatile. Un modello simile al mio è l’Eastpack Ultimate.

Io adoro il mio zaino perché contiene un piccolo astuccio portatile e tante taschine utili.

Per facilitarmi ancora di più e proteggere gli oggetti più delicati, utilizzo anche degli astucci con cerniera di varie dimensioni.

 

Abbigliamento urbex

Quando si va a fare urbex, bisogna sempre tenere a mente che non si va a fare una semplice passeggiata in centro, ma ci si addentra in luoghi pieni di sterpaglie, lamiere, vetri rotti, chiodi, rovi e molto altro ancora.

Per tale ragione è dunque fondamentale indossare gli indumenti giusti: nei video mi vedete tutta sexy, ma fuori dalle riprese indosso sempre un paio di scarponi da trekking.

Consigli di acquistarli sia alti che provvisti di tomaia impermeabile, in modo che possano proteggere al meglio le caviglie da eventuali slogature ed evitare che i piedi si bagnino in caso di contatto con l’acqua.

Sempre per i motivi sopra citati, indosso sempre i pantaloni lunghi, anche se ci sono 40° C all’ombra; i jeans vanno benissimo, ma i pantaloni da caccia/pesca sono ancora meglio, poiché dotati di tasche laterali in cui poter mettere tutti gli oggetti che si utilizzano di più.

Nel 90% dei miei video li vedete, tanto che ormai li definite un mio tratto distintivo: i guanti da ciclista a mezze dita, senza i quali mi sento nuda.

Non devono naturalmente mancare calze, biancheria intima e maglia di ricambio, in modo da tornare a casa puliti e asciutti.

In macchina tengo infine un paio di scarpe comode per guidare, le quali si rivelano molto utili soprattutto quando sono entrata in contatto con il fango (non guidate MAI con le calzature sporche di fango, perché, essendo scivolosissimo, può causare incidenti).

 

Attrezzatura urbex

Veniamo ora agli altri oggetti presenti all’interno del mio zaino:

– cono per urinare in piedi: per noi donne si rivela un’autentica manna dal cielo;

– fotocamera + batterie di scorta;

– cavalletto;

– led per illuminare le zone più buie;

– salviette umidificate;

– bottiglia d’acqua per sciacquare le mani;

– repellente per insetti in ogni stagione;

– coltellino svizzero;

– forbici per tagliare le siepi;

– supporto smartphone per cavalletto;

– telecomando Bluetooth;

– sacchi dell’immondizia per collocare scarpe e indumenti sporchi;

– borsa di tela pieghevole.

 

Link

 

Social Network

Seguitemi anche su:

Facebook

Gruppo Facebook URBEX 4 PASSION

Instagram

YouTube

Tik Tok

Onlyfans

Altri

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest